Scoperto il maltolo, molecola che fa suicidare il tumore

Rivoluzionaria scoperta nella lotta al cancro

Sicilian Fud: talento al servizio del folklore

Intervista ad Andrea Musicò, creatore del progetto

La spiaggia più bella del Mondo

Secondo Tripadvisor si trova in Sicilia, ecco qual è

sabato 20 settembre 2014

LAVORO - Cassa integrazione per i lavoratori della 4U

Vertenza 4U, la Regione apre alla cassa integrazione per 146 lavoratori

Sette mesi di cassa integrazione in deroga per i lavoratori del call center 4U. Così recita l'accordo siglato ieri, dopo l'incontro tra l'assessore al Lavoro Giuseppe Bruno, i sindacalisti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl ed il rappresentante legale dell'azienda, Paul Manfredi
Un risultato maturato dopo aver analizzato l'avvio della procedura di licenziamento collettivo, intrapreso dalla società nel mese di agosto dopo il mancato raggiungimento di un accordo relativo agli esuberi.
Una vera e propria manna dal cielo per 146 dipendenti (su 388) dell'azienda che opera nel settore dell'outsourcing alle imprese. Alla presenza dell'Assessore le parti hanno manifestato disponibilità a trovare soluzioni alternative ai licenziamenti capaci di consentire alla società un sufficiente recupero di efficienza e produttività.



Biagio Conte avrà la sua sede: trovato l'accordo con il Comune

La Missione di Biagio può continuare: assegnati al Comune i locali di via Decollati

Il Comune di Palermo ha annunciato di aver trovato un accordo con il demanio per l'affidamento, alla cifra simbolica di 200 euro annui, della sede di via Decollati alla Missione Speranza e Carità di Biagio Conte. 
"A seguito del Tavolo tecnico, istituito e tenutosi qualche giorno fa, l'Assessore regionale alla Famiglia Giuseppe Bruno - si legge - ha incontrato oggi i dirigenti della direzione regionale del Demanio, e nel corso dell'incontro è stata confermata la disponibilità dell'Agenzia a trasferire al Comune i locali di via Decollati, in cui opera la Missione Speranza e Carità, per un corrispettivo simbolico di 200 euro annui, con la conseguente assegnazione, da parte di quest'ultimo, dei locali alla Missione".



“Stiamo dando finalmente certezza alla Missione affinché Biagio Conte possa continuare - ha detto l'Assessore Bruno - col sostegno delle istituzioni e dei palermitani, ad operare per il bene della città”.

FOTO - Palermo, ritorna il racket incendiario a San Lorenzo

San Lorenzo, intimidazione a nuova attività di autoricambi: indaga la polizia
„Ancor

Neanche il tempo di poter inaugurare la propria attività, e già qualcuno ha ben pensato di dar fuoco alla saracinesca del loro negozio.
E' successo nel quartiere San Lorenzo di Palermo, dove un negozio di autoricambi in procinto di aprire i battenti è stato oggetto di un raid incendiario, che ha prodotto danni all'ingresso.
Il titolare ha presentato denuncia alla Polizia e ha dichiarato di non aver mai avuto alcun contatto con soggetti "particolari", e di non essere mai stato contattato da nessuno. Secondo gli elementi ritrovati sul posto, i malviventi avrebbero usato un copertone intriso di carburante, al quale avrebbero dato fuoco per cagionare i danni. L'allarme è stato lanciato da alcuni residenti, che vedendo le fiamme hanno subito chiamato i Vigili del Fuoco. Sull'episodio adesso sono in corso delle indagini.


PIANO GIOVANI - Incredibile, riecco la Corsello: "Torno a fare la Dirigente"

Il suo allontanamento, condito da veleni e accuse reciproche, era comunque apparso fin troppo lineare. Come se qualcosa dovesse ancora saltar fuori. E difatti il tempo è galantuomo: Anna Rosa Corsello, la dirigente della Regione Siciliana silurata da Crocetta dopo lo scandalo "Piano Giovani", è tornata in grande stile, annunciando che farà valere tutti i suoi diritti presso ogni sede competente.

"Io auspico di rientrare al dipartimento Lavoro. Sfido a trovare molti curricula migliori del mio. Quando dovranno scegliere un nuovo dirigente – prosegue la Corsello – dovranno, per legge, operare una valutazione comparativa dei curriculum. Dovranno, insomma, valutare anche il mio”

La battaglia è appena iniziata dunque, e la Corsello sembra essere pienamente intenzionata a riprendersi ciò che - a suo dire - le spetterebbe per merito e diritto. Elementi la cui sussistenza, alla luce delle recenti evoluzioni (persino il Ministero ha bocciato pubblicamente il bando pubblicato dalla ex Dirigente della Regione Sicilia) sembrano quantomeno passibili di "interpretazione".

Staremo a vedere. Già, osserviamo l'evolvere della situazione: ma sino a quando sarà possibile? L'Unione Europea minaccia, già da tempo, di tagliare i fondi messi a disposizione, e se mai ciò dovesse realmente accadere semplicemente sarebbe THE END.
A prescindere da meriti, diritti, posti e stipendi d'oro.

venerdì 19 settembre 2014

Le tredici ragioni per sapere se il tuo partner è da sposare

Due simpatiche blogger hanno pubblicato sul sito Cosmopolitan un elenco dei 18 segnali che, a loro avviso, sono la prova che si è fidanzati/e con un partner da sposare! Ne abbiamo selezionati 13, a nostro parere, i più importanti: Eccoli qui!



1. Si vanta sempre di te. Il tuo partner è orgoglioso di te ed è il tuo fan numero 1. Se ottieni una promozione sul lavoro per esempio sarà fiero di dirlo subito a tutti.
2. Si sacrifica per te (e tu sei felice di fare lo stesso per lui). Se cambi lavoro e ti trasferisci lontano sarà felice di seguirti pur di starti accanto.
3. Condivide i tuoi stessi valori. Per esempio entrambi desiderate dei figli, avete la stessa idea di dove vivere o di concedervi del tempo per voi almeno 45 minuti al giorno per la palestra o per i vostri hobby.
4. Vi dà piccole attenzioni anche dopo tanti anni insieme. Vi apre la portiera della macchina o vi porta in braccio se avete male ai piedi dopo una faticosa giornata sui tacchi.
5. Non cerca di cambiarti. Ti accetta così come sei, anche se non sai cucinare come vorrebbe, sei testarda e il tuo armadio è un vero disastro.
6. “Mi manchi” non è solo una cosa carina da dire. E’una realtà. Anche se non è passato così tanto (tipo due ore) da quando vi siete visti.
7. Gli dici tutto senza problemi. Gli racconti tutto di te, che sia sul lavoro, sugli amici o qualsiasi cosa.
8. Sei tranquilla nel fare progetti a lungo termine (da 6 masi a 1 anno). Non sei preoccupata di dover cancellare biglietti aerei, hai fiducia nel vostro rapporto.
9. Quando le tue amiche/amici si lamentano dei loro fidanzati/e, non hai molto da dire. Non per vantarti, ma ti senti lontano dalle loro considerazioni negative sui loro partners.
10. E’ vicino alla tua famiglia. Se c’è bisogno telefona ai tuoi senza esitazione.
11. Gli stanno a cuore i tuoi amici. Se una tua amica ha avuto una brutta giornata ti consiglia di starle accanto. Se non ti sente nominare qualche amica da un po’ di tempo s’informa su come sta.
12. Ti lascia sfogare. Quando capita che sei frustrata da qualcosa, capita di tornare in continuazione sull’argomento. La tua metà ti capisce e ti sta vicino.

13. Ti dice che sei bella di punto in bianco. Ti fa complimenti quando meno te lo aspetti, appena svegliata, senza trucco o se devi asciugarti i capelli.

SCOZIA - Referendum, vince il no all'indipendenza

Vincono i "no" alla secessione nelle urne scozzesi, dove si è celebrata una consultazione dalla portata storica per decidere sulla permanenza o meno nella Gran Bretagna. Dieci punti di scarto, con un 55% di voti contati all'indipendenza, a fronte di un'affluenza record dell'84 per cento.
L’attesa per i risultati del referendum per l’indipendenza della Scozia dal Regno Unito ha coinvolto gran parte del mondo occidentale, Europa in primis.
Entusiasti i commenti dei rappresentanti del governoinglese ed in particolare del premier in carica David Cameron, deciso a concedere al più presto la"devolution" sia alla Scozia che all'Irlanda del Nord e alGalles per andare incontro alle istanze autonomiste dei rispettivi popoli.
Il fondato timore che dal voto di oggi potesse scaturire un effetto domino in diversi Paesi del Vecchio Continentepiù o meno pervasi da pulsioni secessioniste, almeno per le prossime ore, aveva tenuto sulla graticola i governinazionali interessati all’esito del referendum anche perchè legati al partner britannico da importanti vincoli commerciali prima ancora che politici.
Nessuno era stato alla vigilia in grado di fare previsioni credibili sulla vittoria dell’uno o dell’altro fronte, considerato che tutti i sondaggi degli ultimi giorni avevano dato i “sì” e i “no”ad una incollatura, con tre o quattro punti percentuali di differenza ed un margine di oscillazione assai significativo, come confermato dai responsabili degli istituti demoscopici.

In ogni caso, netta è stata la spaccatura generazionale tra la base degli indipendentisti, prevalentemente composta da giovani dai 16 anni in su (la soglia di età per l’esercizio del diritto di voto è stata abbassata dal primo ministro scozzese Alex Salmond) da un lato e la vecchia guardia unionista dall’altro.

PALERMO - A breve autovelox anche in Viale Lazio e Via Paternò

Viale Regione siciliana, arrivano quattro nuovi autovelox entro fine anno
„La 

La Polizia Municipale ha varato un piano per contrastare l'alta velocità, tramite l'installazione di nuove postazioni autovelox all'interno del perimetro cittadino, precisamente nelle zone a ridosso degli ingressi in Viale Regione Siciliana.


Più precisamente, verranno predisposte le macchinette nella trafficata Viale Lazio e in Via Paternò: "Entro il 2015 contiamo di aumentare gli autovelox nella zona della circonvallazione ad otto complessivi. I recenti incidenti mortali avvenuti in città impongono una presa di posizione netta ad un fenomeno che non può essere ignorato".



Rapinano con la pistola un autista AMAT, ma gli restituiscono tutto

Rapinatori gentiluomini a Partanna, restituiscono portafogli vuoto

Brutto episodio avvenuto ieri sera, nella zona di via Plauto, dove dei rapinatori hanno sorpreso un autista dei mezzi pubblici AMAT, fermo al capolinea, intimandogli di consegnar loro tutti i soldi e oggetti di valore.
Di fronte alla risposta dell'autista, che dimostrava di non aver nulla addosso, invece di reagire male i rapinatori hanno mostrato il loro lato galantuomo, restituendo il portafoglio al conducente e, senza battere ciglio, andando via.
Incredibile, ma veramente accaduto. L'autista ha presentato una denuncia.



PALERMO - Rivendevano bici rubate, due arresti

Ballarò, bici rubate in un mercatino: due denunce
„La 

La polizia ha denunciato per ricettazione due uomini, di origine nordafricana, accusati di avere letteralmente strutturato un mercato parallelo per la vendita di biciclette, rubate in giro per la città.
Il luogo della vendita è stato localizzato in Via Francesco Saverio, nella zona di Corso Tukory; era possibile rinvenire, nel giro di poche ore, tutti i principali modelli di biciclette, persino quelle elettriche o a pedalata assistita. 
La merce rinvenuta è stata sequestrata dalla Polizia che adesso cercherà di risalire ai proprietari.



giovedì 18 settembre 2014

VIDEO - Ucraina, folla inferocita getta il deputato nel cassonetto dell'immondizia

Davanti alla sede del Parlamento a Kiev c’è stato duro scontro tra i nazionalisti e la polizia, cui è seguito il lancio di uova. Durante i disordini è stato gettato in un contenitore della spazzatura il deputato Vitaliy Zhuravsky, già membro del Partito delle Regioni dell’ex presidente Yanukovich e dietro alla controversa legge approvata a gennaio che restringeva le manifestazioni anti-governative. È anche autore di un disegno di legge che criminalizza la diffamazione. Dopo averlo gettato nell’immondizia, l’hanno trattenuto e gli hanno gettato acqua addosso, lanciandogli la sua valigetta e uno pneumatico addosso. Martedì, il Parlamento ucraino ha ratificato l’accordo di associazione con l’Unione europea. Ecco il video: